Miley Cyrus, caos in un hotel di New York: clienti protestano, lei smentisce

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Agosto 2014 1:23 | Ultimo aggiornamento: 19 Agosto 2014 1:23
Miley Cyrus, caos in un hotel di New York: clienti protestano, lei smentisce

Miley Cyrus (LaPresse)

NEW YORK – Miley Cyrus fa ancora discutere di sé. Dopo le provocazioni e i balli twerking, l’ex ragazzina Disney avrebbe disturbato diversi clienti di un hotel di New York in cui soggiornava lo scorso 2 agosto.

Secondo la rivista Life & Style, la Cyrus avrebbe portato lo scompiglio all’hotel Greenwich di New York: la pop star 21enne avrebbe aggredito verbalmente personale e clienti dell’albergo, facendo un gran chiasso e provocando molte lamentele. Alle quali lei ha candidamente risposto che l’hotel avrebbe dovuto essere felice di averla lì, “visto tutti i soldi” che ci aveva speso.

“E’ stato come un tornado – racconta il testimone. Lei e la sua compagnia hanno preso il controllo, urlando e facendo un tale baccano che abbiamo ricevuto molte lamentele. Lei conduceva il gruppo, nel quale c’era qualcuno che fumava e qualcuno che si gettava sull’arredamento, che era piuttosto costoso”. Ma non tutti sono d’accordo con questa versione dei fatti. Una fonte vicina alla giovane Miley ha riferito invece a E! News che lei si sarebbe comportata benissimo e che non ci sarebbe stata nessuna lamentela. Una versione forse un po’ più difficile da credere.