New York, tempesta di neve non arriva: meteo si scusa, strade riaperte

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Gennaio 2015 - 16:10 OLTRE 6 MESI FA
New York, tempesta di neve non arriva: meteo si scusa, strade riaperte

New York, tempesta di neve non arriva: meteo si scusa, strade riaperte (Foto Ansa)

NEW YORK – La tempesta di neve storica annunciata per il 27 gennaio non è arrivata. La neve sì, diversi centimetri, ma nulla in confronto alle previsioni da “snowmageddon” per cui le autorità newyorkesi avevano imposto coprifuoco e divieto di circolazione delle auto. Un errore delle previsioni meteo, con i meteorologi a cui altro non è rimasto da fare che scusarsi per i disagi provocati.

Così la mattina di martedì New York si è svegliata tra strade deserte e circa 25 centimetri di neve, sembrando quasi una città fantasma, scrive Massimo Gaggi sul Corriere della Sera:

“Ma, davanti a una tempesta che ha scaricato gran parte della sua potenza sull’oceano e su altre parti della costa orientale americana, in mattinata le autorità danno via libera alla ripresa della circolazione dei veicoli in tutta l’area urbana e sulle autostrade.

In città ci sono circa 25 centimetri di neve. Uffici e scuole rimangono chiusi. Anche perché per adesso tutti i servizi di trasporto pubblico, metropolitana compresa, sono stati sospesi. Ma vengono riattivati gradualmente a partire dalle 9 del mattino. Solo la Borsa di Wall Street funziona regolarmente”.

Un eccesso di prudenza forse, con i meteorologi che si sono scusati per l’allarme procurato e Andrew Cuomo, governatore dello Stato americano, che ha annunciato la riapertura delle strade e la riattivazione dei servizi si trasporto pubblico.

Ed anche se l’allarme è rientrato, quello che si vede in queste foto Ansa scattate tra New York e il vicino Stato del Massachusetts oggi 27 gennaio,mostrano una situazione comunque difficile.

Foto LaPresse del 26 gennaio

Foto Ansa del 26 gennaio.