Brasile. Ha ucciso 15 persone per avere più ascolti in tv: condannato

Pubblicato il 29 Giugno 2012 21:56 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2012 22:04

SAN PAOLO – Il tribunale di Manaus (stato di Amazzonia) ha condannato il 29 giugno a 9 anni di carcere Raphael Souza accusato di aver ucciso oltre 15 persone, per aumentare l’ascolto di un programma tv su casi polizieschi condotto da suo padre, l’ex deputato locale Wallace Souza, deceduto nel 2010 per un infarto.

Lo riferiscono i media, ricordando che la macabra iniziativa di quest’ultimo venne alla luce nel 2009, quando venne provato che mandava in onda le immagini delle vittime per far accrescere la sua notorieta’ e farsi cosi’ rieleggere.