San Diego, spari contro i fedeli in sinagoga: un morto. Arrestato un ragazzo di 19 anni

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 aprile 2019 8:22 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2019 8:25
San Diego, spari contro i fedeli in sinagoga: un morto. Arrestato un ragazzo di 19 anni

San Diego, spari contro i fedeli in sinagoga: un morto. Arrestato un ragazzo di 19 anni (Foto Ansa)

SAN DIEGO – Attacco ad una sinagoga a Poway, vicino a San Diego, in California, Stati Uniti. Una donna è morta e altre tre persone, tra cui un bambino e un rabbino, sono rimaste ferite dopo che un giovane di 19 anni, bianco, di San Diego, ha fatto fuoco contro i fedeli in preghiera. 

Teatro della sparatoria la cittadina di Poway, ad una ventina di chilometri da San Diego, dove si trova il centro ebraico della Congregation Chabad. Lì sabato mattina, 27 aprile, erano riunite almeno cento persone per le celebrazioni della Pasqua ebraica. Avrebbe potuto essere una strage.

Il ragazzo ha aperto il fuoco con un fucile semiautomatico ed è stato fermato dagli agenti dopo un breve scontro a fuoco mentre tentava la fuga. Ancora vivo negli Stati Uniti è il ricordo della strage della sinagoga di Pittsburgh, in Pennsylvania, avvenuta esattamente sei mesi fa, il 27 ottobre scorso, quando un uomo, Robert Bowers, entrò in azione e uccise 11 persone, in quello che viene considerato l’attacco antisemita più grave della storia degli Stati Uniti.

Nel caso di Poway non è ancora chiaro se il movente della sparatoria sia l‘antisemitismo, anche se il presidente americano Donald Trump, parlando con i giornalisti che lo seguivano in Wisconsin per un comizio, ha parlato di “crimine d’odio”. Anche il sindaco della cittadina di Poway, Steve Vaus, ha parlato davanti alle telecamere di “crimine d’odio” e ha dichiarato che l’obiettivo degli spari era proprio la comunità ebraica: “Credo che l’autore di quanto accaduto – ha detto – sia stato mosso dall’odio per questa comunità”.

Ma del diciannovenne arrestato al momento si sa poco e nulla: non ne è stata diffusa l’identità e in queste ore è sotto il torchio degli investigatori dell’Fbi. Intanto nella comunità ebraica di Poway è sconcerto per quanto accaduto.  (Fonti: Ansa, YouTube)