Terremoto in Cile, forte scossa di magnitudo 6.7. Incendio in una centrale di fusione industriale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Giugno 2020 13:25 | Ultimo aggiornamento: 3 Giugno 2020 13:25
Terremoto in Cile, forte scossa di magnitudo 6.7. Incendio in una centrale di fusione industriale

Terremoto in Cile, forte scossa di magnitudo 6.7. Incendio in una centrale di fusione industriale

ROMA – Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 6.7, ha colpito il Cile questa notte, 3 giugno (alle ore 2:35 locali, le 9:35 in Italia).

Il sisma è stato rilevato a 20 chilometri di profondità, nella zona vicino alla città di San Pedro de Atacama, nel nord-est del Paese.

Non ci sono state segnalazioni immediate di vittime o danni. I rilevamenti sono ancora in corso nella zona e si attendono ulteriori comunicazioni.

Come riporta il Daily Mail, a seguito della forte scossa e come mostrano vari video sui social, è scoppiato un incendio in una centrale di fusione industriale.

Altre riprese hanno mostrato pali della luce e edifici che oscillavano.

Il governo regionale dell’Antofagasta ha dichiarato che diverse città della zona sono rimaste senza luce.

Il Cile è una zona ad alto rischio sismico. Basti pensare che solo nel 2018, il Cile è stato colpito da ottomila terremoti. (fonte DAILY MAIL)