Terremoto in Giappone, a Tokyo: scossa di magnitudo 6.1. Nessun allarme tsunami

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Ottobre 2021 18:52 | Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre 2021 18:52
Terremoto in Giappone, a Tokyo: scossa di magnitudo 6.1. Nessun allarme tsunami

Terremoto in Giappone, a Tokyo: scossa di magnitudo 6.1. Nessun allarme tsunami (Foto archivio Ansa)

Terremoto in Giappone: una forte scossa di magnitudo 6.1 della scala Richter è stata registrata a Tokyo alle 22:41 ora locale (le 15:42 in Italia) con epicentro nella prefettura di Chiba, a est della capitale.

Ultimo aggiornamento ore 18:52

Terremoto a Tokyo, in Giappone: scossa di magnitudo 6

Lo rende noto la Japan meteorological agency (Jma), che non ha lanciato alcun allarme tsunami, misurando poi l’intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli.

Al momento, secondo la tv pubblica Nhk, non risultano notizie di danni a persone o cose. I servizi dei treni superveloci Shinkansen sono stati sospesi. 

Scossa più violenta a Tokyo dal 2011

La scossa, con un epicentro a 80 chilometri a nord est di Tokyo, è stata la più violenta a colpire la capitale dal marzo 2011, la data del disastro di Fukushima.

Il sisma ha provocato il danneggiamento di alcune condutture idriche al centro della città, l’interruzione dell’elettricità nella stazione di Shinagawa, uno dei principali hub della capitale, e in almeno 250 abitazioni nel quartiere di Shinjuku.

Tutti i canali nazionali hanno sospeso la programmazione serale per fornire aggiornamenti in tempo reale sul sisma.

Il governo guidato dal premier Fumio Kishida ha designato una task force per coordinare le informazioni alla popolazione.

In segno precauzionale le principali reti ferroviarie e la linea della metropolitana di Tokyo hanno interrotto i servizi.

Nessuna anomalia è stata registrata nelle centrali nucleari di Tokai, nella prefettura di Ibaraki, così come nei due principali aeroporti della capitale, Narita e Haneda, temporaneamente chiusi per controlli di sicurezza.

A causa delle frequenti minacce di scosse violente, e con un’area metropolitana che raggiunge i 38 milioni di abitanti, a Tokyo gran parte delle infrastrutture sono costruite con criteri antisismici capaci di resistere a terremoti di forte magnitudo, e oltre alle tecniche di prevenzione finalizzate al contenimento dei danni, risultano fondamentali le norme comportamentali dei cittadini.

Secondo i sismologi la probabilità di un terremoto di proporzioni devastanti nella piana del Kanto, dove si estende Tokyo, è data al 70% entro i prossimi 25-30 anni.  

Terremoto in Pakistan: 20 morti

Solo poche ore prima, alle 2:30 ora locale, mezzanotte in Italia, una scossa di terremoto di magnitudo 6 era stata registrata nel Pakistan centrale.

Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) italiano e del servizio geologico statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro 15 km da Harnai, capitale dell’omonimo distretto nella provincia del Belucistan. Venti i morti, oltre 300 i feriti.