Terrorismo, al Qaida. “Ucciso l’ostaggio francese”

Pubblicato il 25 luglio 2010 21:09 | Ultimo aggiornamento: 25 luglio 2010 21:26

Michel Germaneu

“Al Qaida per il Maghreb islamico” (Aqmi) ha detto di aver ucciso l’ostaggio francese,Michel Germaneau, che aveva rapito in aprile nel nord del Niger, come risposta al raid compiuto dalla Mauritania col sostegno della Francia: lo ha reso noto l’emittente araba Al Jazira.

Solo ieri la Francia stava facendo di tutto per ottenere la liberazione dell’ingegnere ostaggio di Al Qaeda in Mali con un’operazione che ieri era data come “in corso”, come riferiva una fonte militare straniera a Bamako, capitale dello Stato africano, ripresa dall’agenzia France Presse.

L’ultimatum dei rapitori di Germaneau, che minacciavano di giustiziarlo se non fossero state accettate alcune loro richieste, tra cui uno scambio di prigionieri, sarebbe dovuto scadere lunedi’.