Turchia, attentato a Tunceli: sette militari morti. Sospetti sul Pkk

Pubblicato il 25 settembre 2012 18:08 | Ultimo aggiornamento: 25 settembre 2012 20:03
Abdullah Ocalan

Abdullah Ocalan (Foto Lapresse)

ANKARA – Almeno sette militari turchi sono rimasti uccisi in un’esplosione a Tunceli, nella parte orientale del Paese. Si sospetta si tratti di un attentato dei separatisti curdi del Pkk, il Partito dei lavoratori curdi.

Secondo la tv privata Cnn Turk, i ribelli curdi hanno attaccato un automezzo militare su una strada del quartiere Ataturk della città, a circa tre km dal centro. L’attacco sarebbe stato seguito da uno scambio a fuoco fra le forze di sicurezza intervenute subito dopo l’agguato e alcuni uomini armati del Pkk, uno dei quali sarebbe stato ucciso.

La settimana scorsa il Pkk ha ucciso in un attentato nella regione di Tunceli il procuratore capo di Ovacik Murat Uzun. Dall’inizio dell’anno il conflitto del Kurdistan turco ha fatto più di 500 morti. Si tratta del periodo peggiore dalla cattura del leader del Pkk, Abdullah Ocalan, nel 1999.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other