Usa. Autopsia, Andrew Getty morto per uso eccessivo di metanfetamine

Pubblicato il 17 Giugno 2015 19:38 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2015 19:38
Andrew Getty

Andrew Getty

USA, HOLLYWOOD – Andrew Getty e’ morto per un’emorragia gastrointestinale causata da metanfetamine. A rivelarlo sono i risultati dell’autopsia svolta sul corpo del nipote del magnate del petrolio Paul Getty, trovato privo di vita nella sua abitazione di Los Angeles lo scorso marzo.

Si tratta di risultati che sostanzialmente confermano quanto dichiarato dalla sua ex fidanzata Lanessa DeJong, che si trovava in casa di Getty quando successe la tragedia. La donna aveva infatti detto che Andrew Getty si faceva una dose di metanfetamina al giorno.

La metanfetamina e’ uno psicostimolante che gli investigatori all’epoca trovarono in casa di Getty assieme a massicce quantità’ di farmaci antidolorifici e per il trattamento dei disturbi dell’attenzione. Il cadavere di Andrew Getty, 47 anni, e’ stato scoperto dalla DeJong nel bagno della sua casa a Hollywood.

5 x 1000