Usa, hostess lo scambiò per Said Kouachi: passeggero risarcito con 500 dollari

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 febbraio 2015 17:18 | Ultimo aggiornamento: 24 febbraio 2015 17:18
Usa, hostess lo scambiò per Said Kouachi: passeggero risarcito con 500 dollari

Usa, hostess lo scambiò per Said Kouachi: passeggero risarcito con 500 dollari

LOS ANGELES – L’8 gennaio scorso un passeggero americano della United Airlines ha passato qualche ora di paura. Era il giorno successivo all’attentato di Parigi, quello in cui morirono i giornalisti del Charlie Hebdo, e una hostess l’aveva scambiato per Said Kouachi, uno dei fratelli responsabili di quell’atto terroristico. I due fratelli francesi dovevano ancora essere uccisi dai militari, e in quelle ore l’allerta era massima.

E’ in questo clima concitato che Elliott Pembrook, 31 anni, viene scambiato per Said Kouachi da una hostess presente sul volo New York-Los Angeles. 

L’assistente di volo ha dato l’allarme poco prima che l’aereo decollasse. E così Elliott quel giorno ha passato due ore con gli agenti, spiegando che nulla aveva a che fare con la strage parigina. E in effetti dopo il controllo l’hanno lasciato andare. Ma nessuno dalla compagnia si è scusato o ha provveduto a farlo salire sul primo volo disponibile. Solo, settimane dopo, un accredito da 500 dollari.

“Non avevo alcun problema a essere arrestato dai federali, stavano solo facendo il loro lavoro – ha detto Elliott – ma credo che tutto ciò si sarebbe potuto evitare se l’assistente di volo in questione mi avesse semplicemente parlato. Si sarebbe immediatamente resa conto che ero un cittadino americano e non francese”.