Yemen, nuovi sospetti sui ribelli Houthi per un attacco a una nave del Belize

di redazione esteri
Pubblicato il 19 Febbraio 2024 - 08:27
houthi

Le milizie Houthi dello Yemen sono sospettate di un attacco che ha danneggiato una nave battente bandiera del Belize che viaggiava attraverso lo stretto di Bab el-Mandeb che collega il Mar Rosso e il Golfo di Aden. L’attacco alla nave è avvenuto dopo che l’esercito americano ha riconosciuto di aver condotto nuovi attacchi aerei contro la milizia, incluso uno che ha preso di mira il primo drone sottomarino Houthi visto da quando le milizie hanno iniziato a lanciare i loro attacchi alle navi a novembre.

La nave presa di mira nell’attacco Houthi di ieri ha riferito di aver subito danni dopo “un’esplosione in prossimità della nave”, ha riferito il centro operativo marittimo del Regno Unito dell’esercito britannico. Diceva che l’equipaggio a bordo della nave era al sicuro. La società di sicurezza privata Ambrey ha riferito che la nave mercantile, registrata in Gran Bretagna e gestita dal Libano, era in viaggio verso la Bulgaria dopo aver lasciato Khorfakkan negli Emirati Arabi Uniti.

La nave aveva spento il localizzatore del sistema di identificazione automatica mentre si trovava nel Golfo Persico all’inizio di questo mese. Gli Houthi non hanno rivendicato immediatamente l’attacco, anche se un portavoce militare della milizia, il generale Yahya Saree ha detto che una dichiarazione sulle loro attività probabilmente sarà rilasciata questa mattina.

Da novembre, la milizia ha ripetutamente preso di mira le navi nel Mar Rosso e nelle acque circostanti a causa della guerra israeliana contro Hamas nella Striscia di Gaza. Hanno spesso preso di mira navi con legami deboli o non chiari con Israele, mettendo in pericolo la navigazione su una rotta chiave per il commercio tra l’Asia, il Medio Oriente e l’Europa.