Massimo D’Alema? Vende vino, offre tarallucci e formaggio, sorride (a Otricoli)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Agosto 2014 12:25 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2014 12:27
Massimo D'Alema? Vende vino, offre tarallucci e formaggio, sorride (a Otricoli)

Massimo D’Alema? Vende vino, offre tarallucci e formaggio, sorride (a Otricoli) – Corriere della Sera

OTRICOLI, TERNI – Massimo D’Alema si gode il suo successo: ha venduto 156 bottiglie del suo vino nella tre giorni di VinOtricolando a Otricoli, borgo sul Tevere in provincia di Terni (un’ora di macchina da Roma) nei paraggi del quale l’ex premier, ex ministro degli Esteri, ex segretario del Pds ed ex direttore dell’Unità, ha comprato 6 anni fa i 7 ettari di terra coltivati a vigna dove produce, insieme alla moglie Linda Giuva, i vini della sua azienda, “La Madeleine, 45 mila bottiglie l’anno.

Di queste ne ha vendute, parola sua, 74 di vino frizzante Nerosé (Pinot Nero più rosé) e 82 dei rossi Sfide (Cabernet franc in purezza) e Narnot (Narni + Otricoli).

Al banchetto gli articoli del Messaggero e del Corriere della Sera descrivono un D’Alema insolitamente affabile offrire assaggi di tarallucci, formaggi e vino:

Camicia fuori dai pantaloni, aria rilassata, sorrisi alla moglie Linda (giusto qualche asprezza sulla scelta del formaggio da abbinare: lui vuole il Castelmagno, lei decisamente contraria) insomma un D’Alema lontano dai sarcastici «diciamo». A Otricoli nessuno si è scomposto, niente selfie o chiacchiere politiche, giusto un «forza Roma», gridato da qualche avventore locale: «Ho comprate cinque bottiglie delle tue, Massimo», dice un paesano mostrando confidenza quasi inedita altrove”