Canone Rai, piano governo: si pagherà in base al reddito, tra i 35 e i 60 euro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2014 19:52 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2014 23:52
Canone Rai, piano governo: si pagherà in base al reddito, tra i 35 e i 60 euro

Canone Rai, piano governo: si pagherà in base al reddito, tra i 35 e i 60 euro

ROMA – Cambia la tassa allo stesso tempo più evasa e più odiata dagli italiani, il Canone Rai. Cambia, anche se per ora è solo un progetto, sulla base di una massima di buon senso: pagarla tutti e quindi pagarla meno. Soprattutto pagarla in base ai consumi.

Scrive Marco Mele sul Sole 24 Ore che secondo “indiscrezioni ben fondate” scomparirà il vecchio bollettino con cui fino a oggi abbiamo pagato o evaso la tassa. Al suo posto, invece, un sistema che ci consentirà di pagare molto meno: tra i 35 e i 60 euro l’anno contro gli attuali 113, 50 versati nel 2014.  Tema chiave di cui discuteranno a giorni il premier Matteo Renzi e il sottosegretario a Sviluppo e Comunicazioni Antonello Giacomelli.

Cosa sostituirà il bollettino, però, è ancora da definire nei dettagli. Spiega Mele:

Sarà creato un nuovo meccanismo legato ai consumi delle famiglie, che dovrebbe eliminare l’evasione, oggi stimata intorno al 27% delle unità famigliari, riducendo al contempo l’importo del canone. Il quale sarà finalmente – come si chiedeva da anni – adeguato al reddito e ai consumi delle famiglie. Sempre che la riforma venga approvata all’interno del Governo: Giacomelli ha un appuntamento con Matteo Renzi sulla questione.

Una possibilità, ma non la più probabile, è quella dell’inserimento del possesso di una tv nella dichiarazione Irpef. Ancora Mele:

La cosa più semplice sembra quella di inserire nelle dichiarazioni Irpef il possesso o meno di un apparecchio televisivo e pagare di conseguenza in base al reddito (difficile che il 27% delle famiglie possa dichiarare di non possedere nemmeno un apparecchio tv, presente nel 98% delle famiglie secondo le indagini di mercato). Si è invece studiato un meccanismo legato ai consumi.