Jobs act: a maggio +185.000 contratti (saldo nuovi e cessati). Industria +3%

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 luglio 2015 10:31 | Ultimo aggiornamento: 13 luglio 2015 8:31
 a maggio +185.000 contratti

a maggio +185.000 contratti

ROMA – Si attesta a 184.707 l’aumento dei contratti nel mese di maggio. E’ quanto emerge dai dati della comunicazione Flash del ministero del lavoro che segnano 934.258 attivazione di contratti e 749.551 cessazioni. Nel mese di aprile l’incremento era stato di 212.000 contratti.

Aumenta del 43,2% la trasformazione di contratti da precari a stabili. E’ quanto emerge dai dati flash diffusi dal ministero del lavoro sulle comunicazioni obbligatorie che a maggio rilevano 30.325 trasformazioni di rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato, con un balzo sui 21.184 registrati nel maggio 2014. Produzione industriale. A maggio la produzione industriale aumenta dello 0,9% rispetto ad aprile e del 3% rispetto allo stesso mese 2014 (dato corretto per gli effetti di calendario). Lo rileva l’Istat.

Sono in crescita sia congiunturale che tendenziale tutti i raggruppamenti di industrie, ma trainano i beni strumentali che crescono del 2,3% rispetto ad aprile e dell’8,5% rispetto a maggio 2014. I maggiori incrementi tendenziali riguardano i settori della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+16,2%), della fabbricazione dei mezzi di trasporto (+15,4%) e della produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici (+10,5%). Sono invece in calo l’attività estrattiva (-12,1%), le industrie tessili, dell’abbigliamento, delle pelli e degli accessori (-1,4%) e le industrie alimentari, delle bevande e del tabacco (-0,5%).