Padoan alla Bce: “Rispetteremo gli impegni presi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 settembre 2014 8:43 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2014 8:45
Padoan alla Bce: "Rispetteremo gli impegni presi"

Padoan alla Bce: “Rispetteremo gli impegni presi” (foto LaPresse)

MILANO – I dati sulla crescita non sono quelli sperati, anzi. Ma il governo annuncia: “Rispetteremo gli impegni”. A parlare è il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan che arrivando all’Eurogruppo risponde alle domande su quanto affermato l’undici settembre dalla Bce sui rischi per il governo italiano di centrare l’obiettivo di un deficit di bilancio pari al 2,6% del Pil nel 2014, dopo il quadro economico peggiore del previsto.

Padoan, da un lato ammette che il target del deficit al 2,6% era “un obiettivo compatibile con un quadro macroeconomico diverso”, ma subito dopo precisa: “Comunque rispetteremo i vincoli”

Dal ministro parole anche sulla legge di stabilità, sempre in relazione alla richiesta che arriva dalla Bce di consolidare i conti:

“Stiamo lavorando alla legge di stabilità che per definizione impatta sui conti”.

Del resto, spiega Padoan, la Bce ad ammettere “che il quadro macroeconomico è molto peggiore di sei mesi fa e c’è l’ovvia implicazione per i conti pubblici”.