Plastic tax, siringhe escluse: un euro al kg su imballaggi e monouso

di redazione Blitz
Pubblicato il 31 Ottobre 2019 15:03 | Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre 2019 15:05
Plastic tax, siringhe escluse: un euro al kg su imballaggi e monouso

(Foto Ansa)

ROMA – Siringhe escluse dalla plastic tax. La conferma arriva dalla nuova bozza della manovra. Dalla tassa di un euro al chilo sugli imballaggi e i contenitori monouso di plastica saranno escluse le siringhe.

E’ una delle novità della nuova versione del testo. L’imposta deve essere pagata “al momento della produzione” e dell’importazione in Italia, mentre non è dovuta per le plastiche esportate dal fabbricante. Sono inoltre escluse dall’imposta le plastiche compostabili. 

“L’imposta sulla plastica ha lo scopo di disincentivare i prodotti monouso e promuovere materie compostabili ed eco-compatibili – ha spiegato il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri -. Non è un’imposta generalizzata sulla plastica, materiale di cui difficilmente riusciremo a fare a meno, ma ha l’obiettivo di limitare l’impiego di oggetti che usi una volta e rimangono nell’ambiente per centinaia di anni. L’imposta sarà per esempio applicata sulla bottiglietta di acqua minerale ma non sulla borraccia che viene riempita più volte”.

La plastic tax, ha spiegato ancora Gualtieri, colpirà “la vaschetta per prodotti alimentari che si trovano al supermercato ma non i contenitori domestici per il frigorifero; il bicchiere di plastica usa e getta ma non quello di plastica progettato per essere messo a tavola e utilizzato un numero indefinito di volte”. Inoltre, spiega il ministro, “è limitata e commisurata al peso della plastica e quindi volta a incentivare la riduzione di plastica monouso introdotta, mentre non tocca le bioplastiche”. (Fonte: Ansa)