Economia

Prestiti, banche inavvicinabili: 4 italiani su 10 chiedono soldi ai genitori

Prestiti, banche inavvicinabili: 4 italiani su 10 chiedono soldi ai genitori

Prestiti, banche inavvicinabili: 4 italiani su 10 chiedono soldi ai genitori

ROMA – Crisi, gli italiani non chiedono più prestiti alle banche ma ai genitori. Colpa delle difficoltà per accedere al credito, delle garanzie chieste dagli istituti e degli interessi elevati. E’ quanto emerge da una indagine della Coldiretti-Ixe sui dati relativi al calo delle richieste di prestiti agli istituti da parte delle famiglie. Tra crisi economica e perdita del posto di lavoro sono sempre di più gli italiani che hanno bisogno di un aiuto economico, ma il 37% di loro lo va a chiedere ai propri genitori, il 14% ai propri parenti, l’8% agli amici e il 4% ai figli.

Sette italiani su dieci sono preoccupati per il futuro, vista la situazione economica attuale, e temono di perdere il posto di lavoro. Un italiano su due ha invece paura di non avere un reddito sufficiente per mantenere la propria famiglia.

Sottolinea Coldiretti:

”Di fronte alle difficoltà solo il 14% si è rivolto a finanziarie o banche per gli ostacoli posti all’accesso al credito, per i costi elevati o per la richiesta di garanzie. La struttura della famiglia italiana si sta dimostrando, nei fatti, fondamentale per non far sprofondare nella crisi moltissimi cittadini”.

 

 

To Top