Tasse comunali, se passa il federalismo a Napoli l’Imu più alta

Pubblicato il 26 Dicembre 2010 14:57 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2010 15:00

Saranno i cittadini napoletani i più tartassati dalla nuova imposta municipale unica, l’Imu, prevista nel decreto attuativo sul federalismo fiscale riguardante il fisco municipale.

E’ quanto emerge da uno studio del Pd nel quale il senatore Marco Stradiotto a messo a confronto il sistema fiscale attuale con i trasferimenti statali agli enti locali per garantire i servizi essenziali e le risorse derivanti dall’autonomia impositiva.

Il gettito per abitante delle tasse e delle imposte devolute nella città partenopea sarebbe di 669 euro per abitante. A seguire i più colpiti sarebbero i bolognesi con 555 euro annui per abitante e gli aquilani (548 euro per abitante).

L’Imu più bassa è invece quella di Brindisi: 166 euro annui per abitante, seguita da Benevento (176 euro) e Catanzaro e Reggio Calabria (179 euro per abitante).