Valuta globale/ Anche Medvedev contro l’egemonia del dollaro. L’idea piace a Sarkozy

Pubblicato il 11 Luglio 2009 10:20 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2009 10:20

Il premier russo Medvedev mostra orgoglioso ai giornalisti una moneta. Una sola, d’oro, simile a un euro e con disegnate cinque foglie e impressa la scritta “United Future World Currency”.

Nella sua crociata contro il dollaro, la Cina, ha un potente alleato. E, anche se la strada per un nuovo sistema delle valute appare ancora lunga, visto anche lo scarso entusiasmo che l’idea del premier russo ha raccolto a L’Aquila, si tratta di un sogno che potrebbe avverarsi.

A dare un filo di speranza a Medvedev il presidente francese Nicolas Sarkozy, secondo cui non ci si «non ci si può fossilizzare su di un unica valuta».

Al momento, però, sembra piuttosto difficile riuscire a scalzare il dollaro da una posizione di preminenza che occupa stabilmente dalla fine della II guerra mondiale.