Enel si aggiudica 130 MW nella settima gara Italia del GSE, nuova capacità rinnovabile e rifacimenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Febbraio 2022 - 12:45
Enel si aggiudica 130 MW nella settima gara Italia del GSE, nuova capacità rinnovabile e rifacimenti

Enel si aggiudica 130 MW nella settima gara Italia del GSE, nuova capacità rinnovabile e rifacimenti

Enel Green Power Italia ed Enel Produzione si sono aggiudicate nel settimo round di gare FER indette dal GSE (Gestore Servizi Energetici) – nei contingenti “aste” e “registri” – 129,6* MW tra nuova capacità rinnovabile e rifacimenti di impianti idroelettrici già in servizio. Della potenza complessiva aggiudicata, 89,2 MW sono relativi a due progetti di nuova capacità solare, che saranno realizzati in Piemonte e Sicilia, con lavori di costruzione che verranno avviati nel 2022; 37,3* MW sono relativi a tre rifacimenti di impianti idroelettrici già operativi in Basilicata, Campania e Lazio.

Gli ulteriori 3,1 MW* hanno partecipato al contingente “registri”, per otto progetti complessivi, di cui sei progetti per nuova capacità solare su tetti di edifici Enel e su terreni Enel – in Toscana, Lombardia e Campania -, un impianto idroelettrico in Sicilia e un progetto di rifacimento di un impianto idroelettrico esistente nelle Marche.

La settima asta per le Fonti energetiche rinnovabili del GSE, a fronte di 3.313 MW di capacità disponibile per il contingente “asta – nuova capacità rinnovabile >1 MW” (Gruppo A), ha registrato una offerta complessiva di soli 1.232 MW con progetti aggiudicati per 975 MW, pari a poco meno del 30% del contingente messo a disposizione.

“Il risultato della settima asta del GSE conferma i trend che si sono già registrati nelle precedenti aste in corso da Ottobre 2019 – commenta Salvatore Bernabei, responsabile Enel Green Power e Thermal Generation di Enel. “In coerenza con i positivi segnali derivanti dal Decreto Semplificazioni bis pubblicato lo scorso anno, si conferma l’urgenza di attuazione di concrete misure che possano garantire certezza e riduzione dei tempi dei procedimenti autorizzativi, con piena convergenza della normativa locale e centrale sugli obiettivi di decarbonizzazione del Paese. Aspettiamo nei prossimi mesi l’emanazione dei decreti attuativi previsti dal Decreto Lgs n.199/2021 di recepimento della RED II ed ulteriori miglioramenti della normativa al fine di dare maggiori certezze agli operatori di un comparto fondamentale per la ripresa economica”.  

La realizzazione di nuova capacità rinnovabile ed il rifacimento di impianti esistenti in Italia rientrano nel più ampio impegno del Gruppo Enel per la crescita delle rinnovabili e la decarbonizzazione che nel nostro Paese prevede, nel periodo 2022-2024, un obiettivo di sviluppo di nuova capacità rinnovabile per 1 GW. Il Piano strategico 2022-2024 di Enel prevede un incremento globale della capacità addizionale da fonti rinnovabili di 21,2 GW per raggiungere un totale di 75 GW di capacità.