Energia/ Rapporto della Fondazione Rosselli: fossili e nucleare priorità per Milano

Pubblicato il 13 maggio 2009 12:21 | Ultimo aggiornamento: 13 maggio 2009 12:21

Fossili e nucleare sono il futuro delle fonti energetiche milanesi. Lo dicono i risultati del terzo rapporto della Fondazione Rosselli sulle priorità della ricerca industriale nell’area Energia. Lo studio, presentato mercoledì a Palazzo Marino, traccia i potenziali sviluppi nell’arco dei prossimi dieci anni delle tecnologie applicate al settore energetico. Al dibattito hanno partecipato Aldo Fumagalli Romario di Confindustria, Sergio Garribba del Ministero per lo Sviluppo economico, Ennio Macchi, Stefano Campanari, Paolo Silva e Marco Ricotti del Politecnico di Milano e Luigi Mazzocchi di CESI Ricerca. «Esistono in Italia, in particolare in Lombardia, molte piccole medie imprese con tecnologie avanzate per la produzione di componenti e apparecchiature energetiche, dal nucleare alle fonti rinnovabili – ha detto Claudio Roveda della Fondazione Rosselli e docente del Politecnico – occorre perciò rafforzare la loro capacità di innovazione tecnologica attraverso una più’ stretta e intensa collaborazione con la ricerca pubblica e con l’integrazione tra imprese specializzate al fine di realizzare sistemi complessi e competitivi».