Autodromo Nazionale Monza, un francobollo per i primi 100 anni

L’Autodromo Nazionale Monza compie 100 anni e li festeggia con un francobollo emesso dal MISE. Lo comunica Poste Italiane

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Settembre 2022 - 21:35| Aggiornato il 5 Settembre 2022

Autodromo Nazionale Monza, un francobollo per i primi 100 anni

L’Autodromo Nazionale Monza celebra i suoi primi 100 anni con un francobollo.

Come comunicato da Poste Italiane, il 3 settembre 2022 il ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo dedicato all’Autodromo Monza per i 100 anni dalla costruzione.

In questa occasione il presidente dell’Automobile Club Angelo Sticchi Damiani ha ricordato che

Sul glorioso tracciato dell’ Autodromo Nazionale Monza hanno sfrecciato  i più grandi piloti della storia dell’automobilismo.

Ascari, Fangio, Senna, Lauda, Schumacher e Hamilton sono solo alcuni dei campioni del mondo della Formula 1 che hanno solcato la pista monzese, regalando emozioni ai tifosi che invadono gli spalti ogni anno al Gran Premio d’Italia.”

La pista Junior,  l’Anello di Alta Velocità il JustSpeed Monza Karting

“Oltre alla pista stradale, sulla quale vengono disputate quasi tutte le gare della stagione,– continua il presidente Sticchi Damiani, comprende la pista Junior e l’Anello di Alta Velocità. Di recente, e in aggiunta a questi tre tracciati, in Autodromo è stato installato anche il JustSpeed Monza Karting, una pista di kart semipermanente per adulti e bambini.

Costruito nel 1922 in soli 110 giorni

“Costruito nel 1922 in soli 110 giorni, l’Autodromo Nazionale Monza è uno dei più longevi nel calendario di F1, nonché il più veloce del campionato, racconta ancora il presidente- per questo conosciuto con l’appellativo di Tempio della Velocità.  

La pista fu inaugurata ufficialmente il 3 settembre 1922, con una gara vinta da Pietro Bordino, che trionfò anche nella 2ª edizione del Gran Premio  d’Italia. Il primo si era svolto l’anno precedente sul circuito di Montichiari, vicino Brescia.

L’Autodromo Monza ha 5.793 metri di tracciato stradale. E’ il terzo impianto permanente dopo  Brooklands e Indianapolis

Monza fu il terzo impianto permanente costruito in ordine di tempo dopo quelli di Brooklands e Indianapolis e la sua realizzazione fu decisa dall’AC Milano in occasione del 25° anniversario della sua fondazione.

Il progetto inizialmente comprendeva una pista stradale di 5,5 chilometri e un Anello di Alta Velocità della lunghezza totale di 4,5 chilometri con due Curve Sopraelevate. Queste   ultime erano collegate da due rettilinei lunghi 1.070 metri ciascuno.

Nel corso dei suoi 100 anni, la pista monzese ha subito diverse modifiche,  fino ad arrivare  agli attuali 5.793 metri del tracciato stradale.

Gli eventi dell’Autodromo Monza

“Oltre a eventi motorsport, il Circuito ospita gare ciclistiche e podistiche, eventi aziendali nei suoi ampi building modulabili, manifestazioni solidali e concerti” dice ancora Sticchi Damiani.

Interesse per la sostenibilità e la salvaguardia del Parco di Monza

“L’Autodromo ha inoltre implementato nel tempo una serie di attività che hanno evidenziato l’interesse rivolto alla sostenibilità e alla salvaguardia del Parco.

Il Tempio della Velocità ha ottenuto i prestigiosi riconoscimenti dalla Federazione Internazionale dell’Automobile per le iniziative sostenibili messe in atto durante le tappe finali del Campionato del Mondo di Rally.

Inoltre, il Circuito sta mostrando la sua attenzione alla salvaguardia dei boschi del Parco di Monza.

Sta inoltre collaborando concretamente alla loro tutela con la piantumazione di nuovi alberi tramite programmi di interventi a lungo termine e la partecipazione a progetti finanziati dalle Istituzioni regionali e nazionali.”, conclude il presidente dell’Automobile Club.

Il francobollo per l’Autodromo Monza: valore, tiratura, caratteristiche tecniche

Il francobollo emesso dal MISE è un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “lo Sport”.

E’ relativo al valore della tariffa B ed è pari a  1,20€.

Ne è stata prodotta una tiratura di quattrocentomila esemplari, un foglio da quarantacinque esemplari ed è stato stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.

Il bozzetto e la vignetta

Il bozzetto è stato realizzato a cura del Centro Filatelico della Direzione Operativa dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

La vignetta riproduce un’opera del disegnatore inglese Michael Turner che raffigura una fase di gara del 2° Gran Premio d’Italia, disputato il 10 settembre 1922 all’Autodromo Nazionale Monza.

In primo piano compaiono sul rettilineo le auto di Pietro Bordino, vincitore della corsa su Fiat 804, e Pierre de Vizcaya, terzo al traguardo su Bugatti T29. Sulla destra sono rappresentate le tribune per il pubblico.

A sinistra del francobollo è raffigurata  l’uscita della “Curva Sud” e la terza auto con Guido Meregalli su una Diatto tipo 20S, mentre in alto, sempre a sinistra, c’è il logo dedicato all’anniversario della costruzione dell’Autodromo.

Completano il francobollo la legenda “AUTODROMO NAZIONALE” la scritta “ITALIA” e l’indicazione tariffaria “B”.

Dove trovare i prodotti filatelici

L’annullo primo giorno di emissione sarà disponibile presso lo sportello filatelico dell’ufficio postale di Monza (MB).

Il francobollo e i prodotti filatelici correlati, cartoline, tessere e bollettini illustrativi saranno disponibili presso gli Uffici Postali con sportello filatelico, gli “Spazio Filatelia” di Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma, Roma 1, Torino, Trieste, Venezia, Verona e sul sito poste.it.

Una cartella filatelica per l’occasione

Per l’occasione è stata realizzata anche una cartella filatelica in formato A4 a tre ante, contenente una quartina di francobolli, un francobollo singolo, una cartolina annullata ed affrancata, una tessera filatelica e una busta primo giorno di emissione, al prezzo di 18€.