Carlo Aveta, ex Storace candidato Pd in Campania, su Fb: “I gay mi fanno schifo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Maggio 2015 19:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2015 19:49

NAPOLI – “Si può ancora dire in un Paese libero e democratico che questi mi fanno schifo?”. Così ha scritto sulla sua pagina Facebook Carlo Aveta, ex dirigente della Destra di Storace in Campania e ora candidato Pd al fianco di Vincenzo De Luca per le Regionali 2015. “Questi” sarebbero gli omosessuali: il commento, risalente al 17 giugno scorso, è infatti apparso in calce ad una foto del Gay Pride.

Parole imbarazzanti che, come era prevedibile, hanno suscitato non poche polemiche ma che sino ad ora Aveta non ha sentito l’urgenza di cancellare. Salvo poi smentire: “Non ho mai detto che i gay mi fanno schifo, la mia religione mi impedisce di disprezzare altri esseri umani”. Aveta precisa che a “fargli schifo” non sono gli omosessuali ma le persone ritratte nella foto:

“Tre uomini che sfilano, in una pubblica piazza, davanti a bambini e bambine, in baby-doll. È una scena decente, quella? Secondo me no. E lo ribadisco. Nulla c’entra l’orientamento sessuale dei soggetti ritratti che potrebbero essere tranquillamente eterosessuali in vena di scherzi o attori travestiti. È contro il buon gusto e contro la decenza camminare per strada conciati così, punto. Chi vuole farmi dire cose che non penso, ha sbagliato tattica. Così come dico che anche le proteste a seno nudo delle Femen mi fanno schifo. Sarò accusato di essere un anti-femminista, quindi?”

Del resto Aveta non è nuovo a questo genere di licenze: in passato era già stato attaccato duramente per aver postato una foto in posa davanti alla tomba del Duce. Una persona, commenta Gianni Cuperlo, “che va regolarmente in pellegrinaggio a Predappio e dice che, fino al 1938, il Fascismo ha fatto cose buone, come le bonifiche”.

Mentre il candidato governatore De Luca, tira dritto e minimizza:

Sui gay Aveta ha detto una sciocchezza da irresponsabile. Ma tutti mi hanno detto che è una persona perbene”.

In queste ore la candidatura al fianco di De Luca di alcuni esponenti del centrodestra è causa di imbarazzo nel partiti del centrosinistra: prima c’era stata l’alleanza last minute con l’avversario di un tempo De Mita, poi i candidati di destra imbarcati.

“Chi ha fatto questo passo – ribadisce De Luca – ha fatto una scelta di vita, non un semplice cambio di casacca. se poi in passato hanno votato per il centrodestra non mi riguarda.

Trovo strano – ha aggiunto – che chi in passato ha avuto voti da Cosentino oggi fa finto di non conoscerlo. Io non li ho mai avuti i voti di Cosentino. Abbiamo fatto delle liste di qualità, con grandi personalità impegnate in battaglie civili. Se poi ci sono dei sospetti su qualcuno si vada in procura”.

 

Carlo Aveta, ex Storace candidato Pd in Campania, su Fb: "I gay mi fanno schifo"