Gaza, oltre 170 morti e 1000 feriti: continua il lancio di missili Israele-Hamas FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Luglio 2014 9:57 | Ultimo aggiornamento: 14 Luglio 2014 17:19

TEL AVIV – Oltre 170 i morti a Gaza dopo quasi una settimana di scontri e 1100 i feriti. Questo il bilancio complessivo dei palestinesi rimasti uccisi dai missili israeliani. Le vittime sono soprattutto donne e bambini, secondo fonti mediche, e nella notte un ragazzo è rimasto ucciso ad Hebron.

Tra la notte di domenica 13 luglio e lunedì 14 sono almeno 10 i razzi che sono stati lanciati da Gaza verso Israele: 8 nel sud del paese e due nei Territori Palestinesi. Solo domenica, ha detto il portavoce militare, sono stati più di 130 i proiettili verso Israele: 100 di questi caduti e 22 intercettati dall’Iron Dome. In totale, da inizio delle ostilità più di 800. La notte fra domenica e lunedì, ha aggiunto, l’aviazione ha colpito più di 20 ”siti del terrore nella Striscia”.

L’esercito israeliano ha arrestato 23 palestinesi in Cisgiordania nella notte fra domenica e lunedì. Tra i fermati, dicono i media, ci sono anche 5 residenti di Hebron ”legati” ad Hamas e indagati ”in connessione con il rapimento e l’uccisione” dei tre ragazzi israeliani il mese scorso proprio nella zona di Hebron.