Maltempo Emilia-Romagna: esonda il Savio, paura per il Secchia e Panaro. Scuole chiuse, famiglie isolate FOTO-VIDEO

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 13 maggio 2019 20:39 | Ultimo aggiornamento: 14 maggio 2019 0:25
Maltempo: nel Modenese persone recuperate da agriturismo

Il recupero di una famiglia da parte dei vigili del fuoco a Fossalta-Saliceto Panaro (Ansa)

ROMA – Il maltempo di maggio non dà tregua. La regione più colpita è l’Emilia Romagna, con fiumi che hanno esondato, famiglie bloccate nelle loro abitazioni e treni bloccati.

A causa del maltempo, il Comune di Ravenna raccomanda ai cittadini dei quartieri più a rischio di evitare di uscire di casa. Nove scuole, nella giornata di martedì resteranno chiuse: si tratta di tutte quelle dell’istituto comprensivo intercomunale Ravenna Cervia. 

In provincia di Cesena, il fiume Savio ha rotto gli argini in più punti. La polizia municipale ha chiuso il traffico su diversi ponti. Dalle prime ore del mattino fino alla serata è stata interrotta anche la circolazione dei treni che collegano Rimini a Bologna. Si sono registrati alcuni sgomberi di abitazioni nel Modenese, nell’Imolese e nel Cesenate – con un’anziana tratta in salvo con la badante – ma non ci sono feriti.

L’allerta è stata elevata intanto a rossa sulla pianura e sulla costa romagnola, su quella ferrarese e anche sulla pianura emiliana centrale e orientale.  E il maltempo, in base alle previsioni, non finirà oggi: allerta rossa anche per martedì su parte dell’Emilia-Romagna. 

 

Maltempo: allagamenti e frane nel Bolognese, esonda Sillaro

I danni provocati dalla rottura degli argini del Samoggia nel modenese (Ansa)

A Cesena scuole chiuse

Vista l’allerta rossa, il Comune di Cesena ha deciso di chiudere tutte le scuole di ogni ordine e grado per la giornata di martedì 14 maggio. Oggi (lunedì 13 maggio) è già stato chiuso un asilo, a scopo precauzionale.”La grave criticità sul nostro territorio è determinata dalla previsione del transito, nelle prossime ore, della piena del Savio e degli altri fiumi romagnoli”, scrive in una nota il Comune di Cesena.

Otto persone sono state evacuate dalle loro case per la frana di una parte della strada provinciale. E’ successo nella frazione La Strada di Verghereto. La strada è stata chiusa per circa duecento metri ed è stata coinvolta anche una strada privata. Le persone si sono trasferite da parenti nella vallata.

Maltempo: qualche disagio, ma strade provinciali percorribil

I danni provocati dal maltempo sulle strade provinciali nel Modenese (Ansa)

Ravenna

A Ravenna invece, il sindaco ha invitato i cittadini delle zone più a rischio a non uscire e a restare ai piani alti delle abitazioni. Allerta anche nelle campagne dove il fiume Ronco ha superato il livello di guardia. Bollino rosso per Savio, Montone e Lamone. Interruzione ferroviaria dalle 7.50 di lunedì mattina sulla linea Bologna-Rimini tra Cesena e Faenza a causa dell’esondazione del fiume Savio. La circolazione dei treni è ripresa gradualmente in serata e si prevede che domattina la situazione, salvo imprevisti nella notte, torni alla normalità sulla linea Bologna-Rimini che in giornata ha avuto diversi disagi.

Maltempo in Emilia-Romagna, esonda il fiume Savio (video Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev) 

 

Modena, timori per i fiumi Secchia e Panaro

In provinca di Modena, timori per i fiumi Secchia e Panaro. Il sindaco di Campogalliano ha deciso l’evacuazione per alcuni residenti che abitano vicino al fiume e, per motivi precauzionali, ha invitato la popolazione a portarsi ai piani alti delle abitazioni.

Le autorità hanno chiesto di limitare gli spostamenti in automobile allo stretto necessario e di prestare la massima attenzione nel percorrere ponti e sottopassi. Anche il fiume Sillaro è esondato nella prima mattinata nell’Imolese in due punti, in corrispondenza delle vie Ladello e Case Nuove stradale, interessando estensioni limitate della campagna circostante.

Maltempo: esondato il fiume Savio in Emilia Romagna2

I vigili del fuoco controllano dall’elicottero l’evolversi della piena del fiume Savio in provincia di Forlì-Cesena (Ansa)

Forlì

In provincia di di Forlì, nei pressi del ponte dell’A14 ha ceduto l’argine sulla sponda sinistra del fiume Montone, verso l’abitato di Villafranca. A causa della rottura dell’argine, è stata chiusa la strada provinciale via Lughese a Forlì, tra San Martino in Villafranca e Villafranca.

Allagate le campagne circostanti. Per ora l’acqua non ha raggiunto Villafranca, paese di circa 3.000 abitanti.

Fossalta-Saliceto Panaro,

I vigili del fuoco controllano dall’elicottero l’evolversi della piena del fiume Savio in provincia di Forlì-Cesena

Maltempo anche nel resto d’Italia, da sud a nord

Pioggia e vento anche nelle Marche, dove sono stati chiusi alcuni tratti della Statale 744. Superata la soglia d’allarme del fiume Esino a monte di Jesi. Allerta gialla in Toscana per pioggia, vento e mareggiate. Per le forti raffiche ci sono stati disagi all’aeroporto di Firenze con voli cancellati o dirottati. In Puglia per Coldiretti sono “incalcolabili” i danni prodotti nelle campagne dall’intensa grandinata che ieri ha colpito soprattutto le province di Taranto e Bari. A Taranto segnalata “una vera e propria devastazione”. In diverse città, tra cui Bologna, L’Aquila, Chieti, Prato, i sindaci hanno prorogato l’accensione degli impianti di riscaldamento.

E in Veneto non va meglio: i Vigili del Fuoco sono intervenuti a Pieve D’Alpago in provincia di Belluno. Qui una frana minacciava la frazione di Schiucaz e 17 persone sono state evacuate.

Fonte: Corriere della Sera, Ansa