Il Fatto, prima pagina 4 luglio. Attacco al Corriere: “Infanga pm Palermo”

Pubblicato il 4 Luglio 2012 2:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2012 2:20

fatto quotidianoROMA – Il Fatto Quotidiano decide di aprire l’edizione del 4 luglio attaccando il Corriere della Sera ed Ernesto Galli della Loggia con un titolo a tutta pagina che recita: “Il Corriere infanga i pm di Palermo ‘Incastrano innocenti’. Sommario: “Galli della Loggia: ‘Mancino telefona al Quirinale perché ha paura dei teoremi della Procura. La stragrande maggioranza degli italiani teme le distorsioni dei magistrati’. Un articolo degno di Berlusconi”.

Di controcanto all’apertura, appena sotto, viene riproposto da Siliva Truzzi l’intervento di Barbara Spinelli su ‘La Repubblica’: in pagina campeggia il titolo “Magistrati isolati come Falcone e Borsellino”. Chiude il quadro, di spalla, il commento di Marco Travaglio dal titolo: “Mafia a stato (d’animo)” che prende ancora di mira il commento sulla trattativa Stato-mafia di Galli della Loggia.

In centro di pagina si cambia drasticamente argomento e si parla dell’inchiesta di Trani sull’agenzia di rating S&P che, secondo l’inchiesta, avrebbe fatto valutazioni “forzate” e infondate sull’Italia. Sull’argomento Il Fatto titola: “S&P, Italia e Usa declassati su dati fasulli”.

Sotto un richiamo sulla contestatissima spending review. Il Fatto la interpreta così (e già lo spazio in pagina la dice lunga sulla valutazione): “Tanta ‘spending review’ per nulla: taglietti lineari e non a Palazzo Chigi”.

5 x 1000

In basso due richiami: uno dal titolo “Quell’Abete sopravvissuto a Dc e scandali” e l’altro “Finmeccanica, è Moncada il burattinaio”.