Il Manifesto in edicola a 20 euro per restare in vita: “Venti di riscossa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 novembre 2014 7:00 | Ultimo aggiornamento: 13 novembre 2014 19:34
Il Manifesto in edicola a 20 euro per restare in vita: "Venti di riscossa"

Il Manifesto in edicola a 20 euro per restare in vita: “Venti di riscossa”

ROMA – Il Manifesto in edicola a 20 euro per restare in vita: “Venti di riscossa”. Giovedì 13 novembre il prezzo d’acquisto di una copia de Il Manifesto in edicola era di 20 euro. No, il collettivo del Manifesto non è improvvisamente impazzito. Si tratta del contributo chiesto a lettori e sostenitori del giornale che “non ha un editore alle spalle, né un partito o un imprenditore” (Norma Rangeri, il direttore): serve a partecipare all’asta di fine anno per riprendersi la testata finita in liquidazione coatta.

“Venti di riscossa” il felice titolo, stile Manifesto appunto (un po’ come nel 1997, stesse condizioni, quando Luigi Pintor titolava “Cara libertà”, a proposito del quotidiano che usciva al prezzo di 50mila lire).

Se voi abbiamo mandato di traverso il caffè, se di fronte all’edicolante avete detto “magari oggi no”, non dovete sentirvi in colpa. Ma se avete risposto “oggi lo compro perché me lo merito” allora dovete esser certi che il collettivo del manifesto farà il possibile, e anche l’impossibile, per uguagliare generosità e tenacia di questo straordinario collettivo. (Sovracopertina de Il Manifesto del 13 novembre 2014)