Kim Kardashian congela i suoi account su Instagram e Facebook per la campagna contro l’odio sui social

di Caterina Galloni
Pubblicato il 16 Settembre 2020 14:39 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2020 14:39
Kim Kardashian, Ansa

Kim Kardashian congela i suoi account su Instagram e Facebook per la campagna contro l’odio sui social (foto Ansa)

Kim Kardashian congela i suoi account su Instagram e Facebook per la campagna contro l’odio sui social.

Kim Kardashian, insieme a Leonardo DiCaprio e altre numerose star, per oggi hanno deciso di “congelare” i profili su Instagram e Facebook.

Sostengono che i social media consentano la diffusione di odio, propaganda e disinformazione.

Alla campagna “Stop Hate For Profit” hanno aderito Ashton Kutcher, Olivia Wilde, Leonardo DiCaprio, Jamie Foxx, Sacha Baron Cohen, Michael B. Jordan e Jennifer Lawrence.

Per un giorno i loro profili sui social di Mark Zuckerberg saranno inattivi.

L’obiettivo è quello di inviare un messaggio chiaro a Facebook, ovvero dire basta con l’odio per i profitti. In un tweet Kim Kardashian ha spiegato di non poter rimanere in silenzio di fronte alle piattaforme social che continuano a diffondere “odio, propaganda e cattiva informazione.

La disinformazione “condivisa sui social media ha un impatto serio sulle nostre elezioni e mette in pericolo la democrazia”.

La campagna #StopHateForProfit, appoggiata dall’Anti-Defamation league e dall’associazione per i diritti civili NAACP, punta a rendere i social media più responsabili e ha chiesto agli iscritti di Instagram di “congelare” per 24 ore il proprio account il 16 settembre, ovvero di non postare nulla. Hanno aderito 1.200 aziende inclusi grandi marchi come Unilever, Verizon, Adidas e Ford. (Fonte: Daily Mail).