Monopattini elettrici, le linee guida ufficiali: casco per i minorenni, no in due e no su marciapiedi

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 12 Novembre 2020 14:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2020 14:19
Monopattini elettrici linee guida ufficiali

Monopattini elettrici, le linee guida ufficiali: casco per i minorenni, no in due e no su marciapiedi (foto ANSA)

Nuove linee guida per fare chiarezza normativa sui monopattini elettrici che oramai proliferano nei centri storici delle città italiane.

Monopattini elettrici equiparati alle biciclette, limite di velocità fissato a 25 chilometri orari, casco obbligatorio per i minorenni, regole chiare per il parcheggio e divieto di circolazione in due, contromano o sui marciapiede.

Fare chiarezza sulle norme del Codice della Strada che riguardano i monopattini ed educare ad un loro corretto utilizzo. A questo servono le linee guida che ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Anci hanno siglato dopo le molteplici segnalazioni arrivate da molte amministrazioni cittadini su comportamenti indisciplinati e confusione interpretativa delle nuove norme.

Nel documento si ricorda fra l’altro che i monopattini possono circolare sulle strade urbane con limite di velocità a 50 chilometri orari, sulle corsie ciclabili, nelle zone scolastiche, sulle strade ciclabili e nelle zone pedonali con una velocità massima di 6 chilometri orari.

Procedere in strada contromano, inoltre, è possibile soltanto laddove è previsto dalla segnaletica. Vietato, invece, transitare sui marciapiede o dove non è autorizzato il transito delle biciclette.

Monopattini elettrici, le linee guida ufficiali

  • I minorenni devono indossare il casco;
    Non si può andare in due;
    Non si può andare contromano o sui marciapiedi;
    Nelle strade urbane, i monopattini EV possono circolare sulle zone ciclabile o nelle zone pedonali con una velocità massima di 6 km/h. Possono essere usati in contromano solo nelle aree dove è previsto per Legge grazie alla segnaletica verticale;
    Non si può transitare nelle aree dove non è consentita la circolazione delle biciclette.

Spiegate anche quali sono le disposizioni per quanto concerne il parcheggio e la sosta. In caso di sharing, i terminali vanno lasciati nel luogo dove indicato dall’operatore dell’app preposta, così nelle zone segnalate dal servizio e dal Comune. Se si tratta di un mezzo privato deve essere parcheggiato nell’area di riferimento apposita. (fonte AGI)