Amy Winehouse, The People: “Comprò la droga la sera della morte”

Pubblicato il 24 Luglio 2011 15:30 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2011 15:52
Amy Winehouse

Amy Winehouse (Foto LaPresse)

LONDRA, 24 LUG – Amy Winehouse avrebbe comprato cocaina, eroina, ecstasy e ketamina da uno spacciatore di Camden Town venerdì sera, poche ore prima della sua morte. E’ quanto racconta il domenicale The People, che cita alcune fonti che avrebbero visto la star di ‘Rehab’ fare ‘acquisti’ verso le 22.30 e anche bere grandi quantita’ d’alcol.

”Amy sembrava determinata ad avere una serata alla grande venerdì notte. Era in giro a Camden la sera, ma sembrava sicura di voler continuare la festa a casa propria. Nessuno di noi sa chi era con lei nelle prime ore di sabato. Ma sballarsi era chiaramente la sua principale priorità quella notte”, ha detto la fonte al tabloid.

Un’altra fonte ha dichiarato al domenicale di aver visto la Winehouse comprare cocaina da uno spacciatore conosciuto della zona di Camden. Secondo alcuni amici della star, invece, la cantante sarebbe morta dopo aver ingerito una pasticca di ecstasy cattiva, mescolata a grandi quantità d’alcol.

”E’ stata un’overdose da ecstasy. Lei poteva farsi di cocaina fino al mattino. Ma questa è stata chiaramente una pasticca cattiva”, ha raccontato un amico della Winehouse al Sunday Mirror.