Albano Carrisi: “Io e Loredana Lecciso non ci siamo mai lasciati”. La confessione al settimanale Voi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Giugno 2021 11:11 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2021 11:11
Albano Carrisi: "Io e Loredana Lecciso non ci siamo mai lasciati". La confessione al settimanale Voi

Albano Carrisi: “Io e Loredana Lecciso non ci siamo mai lasciati”. La confessione al settimanale Voi (Foto d’archivio Ansa)

Albano Carrisi, in una intervista al settimanale Voi, rivela di non essersi mai lasciato con Loredana Lecciso. Una dichiarazione fatta per mettere a tacere le “malelingue” del gossip che speculano sulla vita privata del cantante.

Albano Carrisi: “Io e Loredana Lecciso non ci siamo mai lasciati”

Ma soprattutto Albano Carrisi per la prima volta fa una confessione relativa alla sua relazione con Loredana Lecciso: “Siamo vittime del gossip, che non amo, però è chiaro che stiamo insieme! Il pubblico, che segue appassionato le mie vicissitudini da decenni, è consapevole che per me la famiglia è sacra, e con tale visione, io e Loredana non l’abbiamo mai mollata!

Anzi, abbiamo riunito e rinsaldato la nostra, e siamo pacificamente sereni e felici. Se mi chiedi quindi se stiamo insieme, ti rispondo “certo che stiamo insieme… non ci siamo mai lasciati!””.

Albano e il lavoro come imprenditore terriero

Il cantante, durante l’intervista, tocca tanti temi. “Sono un imprenditore terriero, e questo lavoro è parallelo, ed assolutamente non secondario a quello del cantante. Sono assai preoccupato per la forte siccità che il Salento subisce da mesi. Si ha bisogno di tanta, tanta acqua e da anni si è in sofferenza. Mi confronto con i contadini che sono tutti miei amici, che mi mostrano le paludi qui attorno, integralmente prosciugate. Se non piove in modo serio e continuo, per almeno una settimana, il raccolto ne risentirà!”.

Al Bano e il vaccino

“Mando un messaggio agli italiani indecisi che mi leggono: vaccinatevi, vaccinatevi, vaccinatevi! Il vaccino è la salvezza non solo personale, ma dell’Italia. Se ci sta a cuore la nostra terra e i nostri figli, non possiamo essere rinunciatari”.

Infine, un pensiero sui figli: “Tutti i miei figli sono portati per l’arte, tranne uno: Bido! Non gliene potrebbe fregare di meno! Continua a dirmi: “Papà, da grande sarò il direttore di questa azienda che tu hai creato, voglio continuare il tuo operato!”.

Invece Jasmine è ben orientata e potrebbe procedere bene. Non commento da padre, quanto da persona che conosce gli ingranaggi dell’ambiente. Il pubblico, che è sovrano, sta rispondendo positivamente! Di tutti i miei ragazzi, apprezzo la semplicità: sia a Cellino sia ovunque, se li fermano, chiacchierano con chiunque, avendo compreso che non bisogna montarsi la testa, e restare umili”.