Baby prostitute anche a Londra: violentate e poi vendute per 23 euro

di Maria Elena Perrero
Pubblicato il 5 Novembre 2013 6:00 | Ultimo aggiornamento: 11 Marzo 2015 15:26
Baby prostitute anche a Londra: violentate e poi vendute per 23 euro

Baby prostitute anche a Londra: violentate e poi vendute per 23 euro

LONDRA – Baby prostitute non solo a Roma: a Londra, racconta il Daily Mail, una ragazzina di 13 anni è stata venduta per il sesso a 20 sterline a volta (l’equivalente di 23 euro) dal suo boss di 18 anni, Zdeno Mirga. E non certo per comprarsi borse griffate o smarpthone.

La bambina ha anche raccontato di essere stata stuprata, insieme ad altre quattro coetanee, da un gruppo di quattordicenni durante alcune feste. Ora questi ragazzini sono a processo. La piccola sarebbe anche stata stuprata in un parco giochi dietro casa sua, a Peterborough, nel Cambridgeshire.

La bambina aveva confidato le violenze subite all’assistente sociale a cui era stata affidata lo scorso dicembre. Da lì erano scattate le indagini della polizia, che avevano portato ad altre quattro vittime di violenze sessuali, inclusa la sorella quattordicenne della bambina. 

Gli otto ragazzi sono accusati di 57 capi d’accusa, tra cui stupro, violenza sessuale, sfruttamento della prostituzione minorile. Tutti gli imputati sono di origine ceca, slovacca e curda. Anche le due sorelle vittime sono di una famiglia originaria della ex Cecoslovacchia, mentre le altre vittime sono inglesi.