Definisce “Milf arrapata” la collega su Facebook e viene licenziato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 febbraio 2015 12:20 | Ultimo aggiornamento: 19 febbraio 2015 12:21
milf

Milf è un acronimo inglese (Mother I’d like to fuck, tradotto madre che mi vorrei scopare) molto usato nel mondo del porno.

ROMA – Definisce “Milf arrapata” una collega su Facebook. E l’azienda lo licenzia. Protagonista della storia un dipendente di un’azienda di Ivrea che sul suo profilo Facebook aveva definito una collega “milf arrapata”. Licenziato, l’impiegato ha anche chiesto il reintegro ma il tribunale di Ivrea non lo ha concesso condannandolo anche al pagamento delle spese legali: 3.500 euro più un 15% di rimborsi forfettari. Nella sentenza si legge che i “commenti che erano stati pubblicati non si trovavano all’interno di un gruppo chiuso ma erano potenzialmente visibili a tutti gli utenti dei social media” .

La Sentinella del Canavese riporta anche il testo del post scritto su Facebook: “Grazie cog…!!! Beccare Cash stando a casa a grattarsi il c.!!!!…Il pacco è rivedere colleghe milf arrapate con sti bacetti…odiose! Non vedono c. dall’89…Cacciate sti 100 euro a qualche gigolò. Mortacci vostre”.

Come sottolinea il giudice, i post non erano riservati agli “amici”, ma “potenzialmente visibili dal circa miliardo di utenti del sociale network, venivano rimossi solo in data 12 giugno 2014″. Il Giudice inoltre ha specificato che il temine Milf indica”avvenenti signore dai 40 anni in su, è ormai divenuta sinonimo di pornostar al termine della carriera, con evidente caratterizzazione negativa, sia in relazione all’attività del soggetto, sia all’età avanzata in relazione alla professione medesima”.