Palermo, animalisti contro la mostra di Nitsch: animali squartati e sangue FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2015 11:20 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2015 11:27

PALERMO – Mancano 18 giorni all’inaugurazione della mostra dell’artista austriaco Hermann Nitsch a Palermoma la polemica già infuria. Molte le critiche da parte degli animalisti, a cui non piace che le opere dell’artista, che usa immagini di animali squartati, corpi umani crocifissi e imbrattati di sangue, facciano tappa in città dal 10 luglio al 20 settembre, nello spazio espositivo comunale dello Zac, ai Cantieri culturali della Zisa.

Con una petizione lanciata sul web dal palermitano Antonio Leto che ha già raccolto 8 mila firme, migliaia di persone ricordano la “Dichiarazione universale dei diritti degli animali” dell’Unesco e chiedono al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, di annullare l’evento.

Non è la prima volta che le polemiche fermano l’artista viennese. Lo scorso febbraio a Città del Messico Nitsch, teorizzatore de “Il Teatro delle Orge e dei Misteri”, avrebbe dovuto tenere una mostra: l’appuntamento venne annullato, facendo gridare alla censura, dopo una petizione sul web.

(Foto Ansa)