Stupra e picchia ragazza davanti a figli: lei rischia aborto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Dicembre 2015 18:21 | Ultimo aggiornamento: 12 Dicembre 2015 18:21
Stupra e picchia ragazza davanti a figli: lei rischia aborto

Stupra e picchia ragazza davanti a figli: lei rischia aborto

MONZA – Stupri e violenze di un immigrato sulla compagna di 25 anni, davanti ai figli di due e quattro anni. È quello che è successo a Mezzago (Monza), dove i carabinieri di Vimercate hanno arrestato un ecuadoregno di anni che ha stuprato la donna per lungo tempo. Lei è anche rimasta incinta e lui, nonostante ciò, non ha fermato le sue violenze.

Le violenze si sono svolte nella casa della coppia, dove la donna ha raccontato di essere stata colpita con pugni e calci alla testa e alla pancia, nonostante l’uomo fosse a conoscenza della sua gravidanza. Lei, ora, rischia di perdere il bambino. Quel bimbo atteso frutto però di uno stupro subito dall’uomo.

Non è la prima volta che la donna veniva picchiata dall’ecuadoregno. Aveva anche pensato di lasciarlo, ma aveva paura che potesse portarle via i figli. Per questo ha sopportato leviolenze quotidiane, fino a ieri. Quando è stato costretta ad un ricovero d’urgenza per serie minacce di aborto a causa delle botte ricevute dal compagno. Che ora è recluso con l’accusa di violenze domestiche.