La Gran Bretagna contro gli alcolici: basta alla vendita 24 ore su 24

Pubblicato il 22 luglio 2010 15:03 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 15:22

Theresa May

Stretta del governo britannico sulla vendita 24 ore su 24 di bevande alcoliche: il ministro dell’Interno, Theresa May, vuole infatti rivedere l’intero sistema delle licenze per la vendita di alcolici, proibendo ai negozi di vendere a prezzi superscontati e introducendo una tassa sui locali aperti fino a notte fonda che servirà a coprire i costi di una maggiore presenza della polizia nelle strade.

Le autorità locali e la polizia potranno inoltre far chiudere i negozi e i bar che vendono da bere ai minorenni e potranno decidere di vietare in certe aree o in intere cittadine il consumo di alcolici dopo mezzanotte.

Un coprifuoco che rappresenta una soluzione diametralmente opposta alle licenze per l’apertura 24 ore su 24 introdotte dai laburisti nel 2005, che con questa liberalizzazione speravano di combattere il fenomeno del ‘binge drinking’, ovvero del bere tanto e in fretta allo scopo di ubriacarsi.