Il francese Longuet su Hollande: “Come il comandante della Costa”

Pubblicato il 16 Gennaio 2012 17:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2012 17:53

Francois Hollande (Foto LaPresse)

PARIGI – “Il segretario del Psi François Hollande è come il comandante della nave Costa: sfiora pericolosamente e dia del tu al deficit pubblico con grande compiacimento”: lo ha detto il ministro della Difesa francese Gérard Longuet.

Un’affermazione che ha subito scatenato le polemiche. A cento giorni dall’apertura dei seggi per le elezioni presidenziali francesi, Longuet ha usato il paragone con il disastro dell’Isola del Giglio per demolire il principale avversario di Nicolas Sarkozy alle elezioni. “Ci sono dei capitani che navigano vicino al disastro e mandano le loro navi a schiantarsi sugli scogli”, ha detto il ministro intervistato dalla tv LCI.

Il riferimento non è piaciuto a Hollande. Il suo direttore della comunicazione Manuele Valls ha chiesto le scuse del ministro, definendo la frase di pessimo gusto. E in difesa di Hollande si è schierato tutto il Partito socialista.  Un altro portavoce di Hollande, Najat Vallaud-Belkacem, ha dichiarato che il ministro Longuet ha “superato la barriera dell’ammissibile, facendosi beffa del rispetto dovuto alle vittime e ai loro familiari in lutto” (due delle vittime accertate sono cittadini francesi).

La marcia indietro è arrivata attraverso un’altra intervista televisiva, questa volta a France Inter: “Non era mia intenzione spingermi così in là nel paragone, è stato fatto un ingiusto processo alle mie intenzioni”, ha assicurato il ministro.

Guarda il video su Le Monde