La Ue all’Italia: “Servono altre riforme per la crescita”

Pubblicato il 21 ottobre 2011 12:59 | Ultimo aggiornamento: 21 ottobre 2011 13:27

BRUXELLES – L’Italia ha bisogno di ”ulteriori riforme strutturali oltre al consolidamento di bilancio per liberare il potenziale di crescita del Paese”, la mancanza di crescita ”e’ il suo tallone di Achille degli ultimi anni”. Lo ha detto il portavoce del commissario Ue agli Affari economici Olli Rehn.

“Durante l’estate l’Italia ha approvato un pacchetto ambizioso, che va nella giusta direzione, ma deve essere seguito con urgenza da misure per la crescita”, ha detto esattamente il portavoce. Gli obiettivi di bilancio che l’Italia si è data, “vanno definiti con misure robuste e una tabella di marcia corretta per ristabilire la credibilità del Paese sui mercati”.

“A Bruxelles è chiaro – ha proseguito – che serve un pacchetto complessivo di misure per rafforzare le debolezze strutturali dell’economia italiana che hanno radici profonde”.