Schaeuble a Draghi: “Non sono un idiota”. Tutte le frasi dei leader su crisi greca

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 luglio 2015 0:59 | Ultimo aggiornamento: 14 luglio 2015 0:59
Wolfgang Schaeuble

Wolfgang Schaeuble

ROMA – Ecco le frasi più significative dei protagonisti del doppio vertice di Bruxelles.

Wolfgang Schaeuble al presidente della Bce Mario Draghi, ‘colpevole’ di aver usato un tono troppo paternalistico durante l’Eurogruppo: “Non sono un idiota”.

– Alexis Tsipras, in un passaggio del negoziato, si toglie la giacca e si rivolge ai colleghi: “Prendete anche questa!“.

– Angela Merkel al suo arrivo all’Eurosummit: “Non ci sarà un accordo a qualunque costo, dovremo valutare se i vantaggi sono superiori agli svantaggi”.

– Francois Hollande: “La Francia farà di tutto per raggiungere un accordo permettendo alla Grecia di restare nella zona euro. E’ importante difendere la concezione che abbiamo di Europa e non gli interessi nazionali”.

– Donald Tusk, bloccando Angela Merkel e Alexis Tsipras decisi ad abbandonare i negoziati: “Mi dispiace ma non esiste che usciate da questa stanza”.

-Panos Kammenos, ministro della Difesa e leader del partito Greci Indipendenti: “Ora è chiaro: ci vogliono schiacciare. Adesso basta”.

– Jean Claude Juncker, residente della Commissione Ue: “Da questo accordo non ci sono né vincitori né vinti. Abbiamo evitato la Grexit, obiettivo per il quale ci siamo sempre battuti”.

– Matteo Renzi: “Sono stato deciso nel dire che se vuoi fare un fondo con i beni che vengono dalla Grecia non puoi pensare di metterlo in Lussemburgo perché sarebbe stata un’umiliazione. Abbiamo rischiato la Grexit”.