Spagna, Rajoy pronto a trattare sul limite di deficit?

Pubblicato il 26 Gennaio 2012 11:32 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2012 11:57

MADRID, 26 GEN – Davanti ai nuovi dati economici – deficit per il 2011 all'8% circa invece del 6,4% e previsione di recessione per quest'anno – il premier spagnolo Mariano Rajoy, che oggi vede a Berlino la cancelliera Angela Merkel, intende cercare di rinegoziare con Bruxelles l'obiettivo di riduzione del deficit 4,4% previsto per il 2012, scrive oggi la stampa di Madrid.

Ieri sera Rajoy ha ribadito che la Spagna rispettera' in ogni caso gli impegni di riduzione del deficit concordati con Bruxelles, ''per ora al 4,4%'' per il 2012, ma ha aggiunto che ci sara' un negoziato a marzo-aprile sul programma di stabilita' di Madrid, che comprendera' l'obiettivo di deficit pubblico. I dati definitivi sul deficit spagnolo 2011 saranno noti a febbraio.

''La Commisione fara' nuove previsioni sulla base di questi dati, e su questa base il governo presentera' e negoziera' con Bruxelles il programma di stabilita''' ha detto Rajoy.

Il premier spagnolo, in carica da un mese, ha gia' varato il 30 dicembre una prima manovra da 15 miliardi ed ha annunciato per meta' febbraio il varo delle prime tre grandi riforme, del mercato del lavoro, del settore finanziario e per l'equilibrio di bilancio. Il precedente governo spagnolo del premier socialista Jose' Luis Zapatero aveva previsto un obiettivo di deficit 2011 al 6% e una crescita del 2,3% nel 2012. Secondo Rajoy il deficit si attestera' invece ''almeno'' sull'8% e la Banca Centrale spagnola prevede per il 2012 un calo del Pil dello 0,7% e un periodo di recessione fino al 2013.