Beppe Grillo contro Euro e Europa che gioco fa? Quello degli Usa, anche se lui non lo sa

Pubblicato il 6 Luglio 2015 11:42 | Ultimo aggiornamento: 6 Luglio 2015 11:51
Beppe Grillo contro Euro e Europa che gioco fa? Quello degli Usa, anche se lui non lo sa...

Beppe Grillo a Atene, ma Tsipras gi ha detto no grazie

ATENE – Che gioco fa Beppe Grillo? Ha a cuore l’interesse degli italiani, dei descamisados che lo votano, o il suo occhio guarda più lontano e di quel che sarà dell’Italia gli interessa un po’ tanto poco?
Domanda più che legittima a leggere la notizia che segue, diffusa dalla agenzia Ansa dopo i risultati del referendum in Grecia: è il sunto di un intervento di Beppe Grillo in tv, sulla 7.

“Si sta decidendo qualcosa che nulla ha a che vedere con la finanza e l’economia, è geopolitica, questa è democrazia. Per la prima volta i banchieri, la Merkel faranno una riflessione, è questo è l’inizio. Io godo internamente della gente, siamo tutti a gioire col popolo greco. Ora il popolo greco aspetta un futuro con delle prospettive. Noi chiediamo se il popolo italiano è a favore o è contro la permanenza nell’euro. Abbiamo raccolto le firme, ma in Italia è più difficile. Vedremo… L’euro è un’illusione, siamo dentro qualcosa di strano che nessuno riesce più a capire, siamo dentro una cappa di regolamenti e non se ne può più uscire”.

Cose giuste avvolgono un errore fondamentale, esiziale. La burocrazia europea è peggio di quella italiana, non c’è dubbio ma anche quella italiana si è rivelta inadeguata nel tenere a bada la superiore influenza di tedeschi, inglesi e francesi nei corridoi di Bruxelles.
Fermiamoci lì: senza Europa e senza euro, sarebbe poco meno di un ritorno al medio evo, che è poi quanto Beppe Grillo auspica col suo mito della decrescita felice.
Intanto gli americani continuano a crescere, isolano e rinchiudono allo zoo della politica quelli che parlano di decrescita, l’Europa non la considerano nemmeno più, se non come obbediente pedina anti russa o anti nemico di turno degli Usa.
Ma non è che Beppe Grillo, certo inconsapevolmente, sta facendo proprio il gioco degli americani? Lui forse non se ne rende conto ma l’allineamento è un dato oggettivo.