Cisl, Bonanni: “Riforma del lavoro? Equilibrata, soddisfatti”

Pubblicato il 5 Aprile 2012 9:06 | Ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2012 9:40

ROMA – ''E' una soluzione di grande equilibrio. Se si apre la discussione in Parlamento la si puo' sempre migliorare, ma senza perdere le caratteristiche che questa riforma deve conservare fino alla fine''. Il leader della Cisl Raffaele Bonanni, intervistato dal Sole 24 Ore, si dice ''soddisfatto'' del testo della riforma sul mercato del lavoro, che ''tutela dai licenziamenti economici fraudolenti''.

Il ddl e' ''il risultato di una mediazione tra diverse istanze'', rileva Bonanni, che riconosce al ministro Fornero di ''aver avuto una tenacia e una capacita' di recupero che hanno permesso di costruire l'impianto della riforma''.

In merito alla previsione di un regime transitorio prima della stretta sulle partite Iva, ''lo slittamento di un anno deve servire alle aziende per prepararsi a riconfigurare il rapporto di lavoro delle false partite Iva. E' una motivazione comprensibile – dichiara Bonanni – ma se si vuole una transizione ordinata va gestita coinvolgendo le rappresentanze sindacali. Non va bene, invece, se questo periodo si configura solo in un anno di rinvio''.