Dl anticrisi/ Stralciata la norma che toglie il nucleare dalle competenze del ministero dell’Ambiente. Dimissioni della Prestigiacomo scongiurate

Pubblicato il 28 Luglio 2009 13:56 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 13:56

120008_PAL111_AP Stefania Prestigiacomo, titolare del dicastero sull’Ambiente, ha ottenuto una piccola vittoria. Il decreto anticrisi sarà modificato, lo ha annunciato lo stesso premier: la norma che toglieva al suo ministero i poteri autorizzativi in materia energetica e più in particolare nel settore nucleare sarà stralciata.

Anche Giulio Tremonti si è convinto ad accettare alcune modifiche al testo, nonostante questo comporterà una necessaria rilettura anche alla Camera. Evidentemente, dentro la maggioranza, i malumori sollevati dalla Prestigiacomo a proposito di un suo esautoramento a favore del ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola si sono fatti sentire.

La paura delle dimissioni del ministro, unite al malcontento di Gianfranco Micicché, hanno convinto il governo a fare marcia indietro. L’ombra del “partito del Sud” che si stacca dal Pdl, per ora, è stata scongiurata.