Europee 2019 Umbria, Lega primo partito vola al 38%: più del risultato nazionale, era al 2,5%

di Daniela Lauria
Pubblicato il 27 maggio 2019 13:49 | Ultimo aggiornamento: 27 maggio 2019 13:49
Europee 2019 Umbria, Lega primo partito vola al 38%: più del risultato nazionale, era al 2,5%

Europee 2019 Umbria, Lega primo partito vola al 38%: più del risultato nazionale, era al 2,5%

PERUGIA – La Lega di Matteo Salvini stravince ovunque, ma ancor di più in Umbria, una delle ultime roccaforti rosse d’Italia. Qui, a scrutinio ultimato, il Carroccio conquista il primo posto con 171.458 voti, pari al 38,18%. Un successo clamoroso, se si pensa che cinque anni fa, la Lega aveva ottenuto uno sparuto 2,51% con appena 11.673 voti. Ancor di più perché il dato umbro supera di gran lunga quello nazionale delle Europee che vede la Lega al 34,3%. Tracollo invece del Partito Democratico che dal 49,15% delle Europee 2014 è passato al 23,98%.

Inevitabile leggere il risultato europeo come una punizione per il Pd, dopo lo scandalo giudiziario che ha travolto i vertici dell’Azienda ospedaliera locale, la presidente Pd della Regione Catiuscia Marini, l’assessore alla Salute Luca Barberini e il segretario del Pd Giampiero Bocci.

In calo anche il Movimento 5 stelle che ha ottenuto il 14,63% contro il 19,48% del 2004. Netta diminuzione dei consensi registrati pure da Forza Italia, al 6,42% dal 14,21%, superata da Fratelli d’Italia, al 6,58% contro il 5,42% precedente. Numeri che risultano importanti anche in vista delle prossime elezioni anticipate della Regione alle quali si andrà dopo le dimissioni della presidente Marini in seguito all’indagine sui concorsi all’ospedale di Perugia. 

5 x 1000

Lega primo partito anche nelle zone terremotate

In generale, in Umbria, la Lega si conferma primo partito alle Europee anche nelle zone colpite dal terremoto del 2016. A Norcia il Carroccio di Salvini ha ottenuto il 40,03% dei voti, a Preci il 43,28% e a Cascia il 55,21%. Particolare il dato dalla città di San Benedetto, sempre per le europee, con Forza Italia che conquista il 27,64%. Il Pd in tutti e tre i centri colpiti dal sisma si ferma abbondantemente sotto il 20%: a Norcia ottiene il 12,28%, a Cascia il 17,91%, a Preci il 13,22%. Anche il M5S non sfonda in questa area e si assesta tra l’8,61% di Cascia e il 14,29% di Preci. A Norcia i grillini ottengono il 10,02%.

Allontanandosi dalla Valnerina terremotata il dato non cambia rispetto al successo della Lega che sfiora il 40% a Spoleto (39,73%), mentre a Foligno ottiene il 38,20% dei consensi. (Fonte: Ansa)