Ferdinando Imposimato, giudice vicino al M5S: “Farage è un pazzo scatenato”

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Giugno 2014 15:44 | Ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2014 15:44
Beppe Grillo e Nigel Farage

Beppe Grillo e Nigel Farage

ROMA – “Non avevo mai sentito parlare di questo Farage, poi mi sono documentato e mi sono messo le mani nei capelli. E’ un pazzo scatenato, la quintessenza del razzismo e del nazionalismo. Il M5S deve stare lontano da questo signore”. Lo dice Ferdinando Imposimato, giudice emerito della Cassazione e punto di riferimento dei 5 Stelle, a La Zanzara su Radio 24, definendo il leader dell’Ukip una “mezza calzetta”.

E’ il paladino del liberismo selvaggio – dice Imposimato – e dell’antieuropeismo. Va contro la nostra Costituzione e l’articolo 11 (quello che consente all’Italia le limitazioni di sovranità nazionale necessarie per essere dentro la Ue, ndr), ma soprattutto contro il programma del Movimento basato su uguaglianza e solidarietà. Questo qui invece vuole tutto il contrario. Per l’amor di Dio. Condivido quello che ha detto l’onorevole Giulia Sarti, ha fatto un’analisi perfetta”.

Grillo non si è documentato bene. Farage è una mezza calzetta, mica Churchill. E poi non sopporto l’Inghilterra, vogliono solo sabotare l’Europa. Grillo deve consultare la base, se facciamo un elenco delle cose negative di Farage stiamo qui fino a domani mattina, incredibile”.

Se Grillo insiste lei lascia il movimento?: “Grillo si fermerà, il movimento è democratico. Non è così ostinato da scegliere uno che squalificherebbe il Movimento. Farage è pericoloso, uno da tenere lontano. È stato pure un sostenitore di Berlusconi, mi pare. Questa alleanza non ci sarà mai, stimo troppo Grillo e i ragazzi del 5 Stelle. Non ci credo, è un’ipotesi che non esiste. Ma se per assurdo dovesse accadere prenderò le mie decisioni”.