Gasparri, appello ai finiani: “Sono stati alleati costruttivi, non cambino strada”

Pubblicato il 7 Novembre 2010 10:13 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2010 10:13

Il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri, invita i finiani di Futuro e Libertà ad essere “alleati costruttivi”, come lo sono stati sinora: ”Sono giorni non facili per il centrodestra. Dividere il fronte sarebbe un errore”.

Gasparri ha parlato in un’intervista pubblicata dal Corriere della Sera. Secondo Gasparri, la prima giornata della convention di Futuro e Libertà in Umbria ha riflettuto ”le diversità di opinioni” che esistono nel movimento dei finiani: ”Ci sono gli oltranzisti, gli intermedi e i moderati”.

Un movimento, quello di Fini, che il premier Berlusconi ha riconosciuto, secondo Gasparri, e al quale si è rivolto, chiedendo l’appoggio alla maggioranza, durante la direzione di giovedi’ scorso.

E poi, ha aggiunto Gasparri, sulla giustizia Berlusconi è andato oltre, dicendo che ”sulla riforma, per ora, si deve procedere solo sulle parti condivise da tutto il centrodestra”.

Il capogruppo del Pdl, per il momento, da parte di Fli ha visto ”un comportamento costruttivo”, dimostrato anche quando i membri del movimento hanno votato la fiducia al governo. ”Se ora ci sono idee diverse – aggiunge – alla fine dovranno decidere gli elettori. Augurandoci che non ci sia necessità di ricorrere allo strumento delle elezioni”.

Infine Gasparri ha fatto una considerazione sul presidente della Camera Fini che, secondo una previsione di Bocchino, potrebbe essere il protagonista della Terza Repubblica: ”Come molti aspiranti delfini, a quasi 60 anni, non sorprende se ha aspirazioni più alte. Ma per vedere esauditi certi desideri serve il consenso”.