Governo, Marino: “Berlusconi ha un disturbo della personalità”

Pubblicato il 14 Dicembre 2010 20:31 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2010 21:38

Ignazio Marino

”L’atteggiamento assunto dal Presidente del Consiglio oggi, dopo il voto di fiducia alla Camera dei Deputati, è sintomatico della sua malattia che mi pare stia peggiorando”. Lo sostiene Ignazio Marino, medico e senatore del Partito Democratico.

”Oggi, infatti, dice di avere i numeri per fare le riforme, quando è evidente a tutti che proprio oggi Berlusconi ha perso ogni possibilità non solo di fare le riforme – che non ha fatto quando poteva – ma anche di gestire l’ordinaria amministrazione. Il suo è un disturbo narcisistico della personalità che induce ad una visione delirante della realtà, per cui se accade qualche cosa che non si condivide, si viene proiettati in una realtà diversa in cui sono gli altri ad essere responsabili di ciò che non si approva”.

”I sintomi – continua Marino – sono ancora più preoccupanti perché afferma che Napoli sarà ripulita in due giorni e che i cittadini de L’Aquila hanno tutti una casa nuova. Forse la situazione si è aggravata e ora il premier soffre anche di amnesia. Purtroppo preoccupa la perdita di contatto con la realtà e con l’oggettiva impossibilità di proseguire in una azione di Governo efficace di cui il Paese avrebbe tanto bisogno”.

[gmap]