Marino non va al Roma Pride. Gay: “Ci offende”. Boldrini e Idem aprono a Palermo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2013 16:06 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2013 23:03
Ignazio Marino non va al Roma Pride. I gay: "Così ci offende"

Ignazio Marino (foto Ansa)

ROMA – Organizzatori del Gay Pride contro Ignazio Marino che diserterà il Roma Pride 2013: “Ci offende”. Laura Boldrini, presidente della Camera dei deputati, e il ministro alle Pari Opportunità Josefa Idem invece aprono la manifestazione del Palermo Pride.

”Il Sindaco Marino declina il nostro invito a partecipare al Roma Pride 2013 per trascorrere qualche giorno in famiglia. Una risposta irrispettosa e offensiva nei confronti di una comunita’ che si batte da anni e domani scendera’ in piazza proprio per vedere riconosciuti i diritti, la visibilita’ e la dignita’ delle proprie famiglie”. Lo si legge in una nota del comitato Roma Pride 2013 alla vigilia della sfilata del 15 giugno.

In una intervista nelle pagine romane de Il Messaggero, il sindaco aveva detto ”di aver preso gia’ un impegno con la famiglia”, ”ma saro’ vicino ai partecipanti e al loro fianco nella lotta alle discriminazioni”.

”Il Sindaco di Roma – prosegue la nota – ha il dovere di offrire alla citta’ una disponibilità diversa rispetto al passato e di dimostrare piu’ attenzione alle richieste di una grande manifestazione per i diritti civili, la democrazia e la liberta’. Siamo molto delusi da questa scelta che denuncia una grave sottovalutazione di cosa sia il Pride per Roma e siamo fiduciosi che il Sindaco sappia comprendere l’importanza che avrebbe la sua presenza per una comunita’ che troppo spesso non riceve risposte credibili dalle Istituzioni e dai suoi piu’ importanti rappresentanti”.