Le tre donne di Matteo Salvini. Alla Regione, al Comune, alla Rai

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Gennaio 2015 11:56 | Ultimo aggiornamento: 20 Aprile 2020 10:06
Le tre donne di Matteo Salvini. Alla Regione, al Comune, alla Rai

Le tre donne di Matteo Salvini. Alla Regione, al Comune, alla Rai

ROMA – Le tre donne di Matteo Salvini. Al Comune, alla Regione, alla Rai. L’ultima fiamma, Elisa Isoardi, è una soubrette lanciatissima e in carriera, stipendiata Rai: con Matteo Salvini forma, dopo il coming out di lei (libera io, libero lui) una coppia da copertina, un prezioso scalpo da gossip.

La penultima fiamma (stiamo alle informazioni de La Stampa di oggi che trascura avventure e passioncelle passeggere), la ex compagna Giulia Martinelli, madre della sua seconda figlia, è stata assunta alla Regione Lombardia del mentore politico di Salvini, Roberto Maroni. Assunzione a chiamata, insinua con garbo Maria Corbi de La Stampa, anche se Salvini nega, riporta correttamente la cronista.

La terz’ultima fiamma, il primo vero amore consacrato, la ex moglie Fabrizia, ha lavorato per quasi 10 anni al Comune di Milano: fu assunta sempre a chiamata diretta da Gabriele Albertini nel 2003 e poi confermata, prima dallo stesso Albertini poi dalla giunta Moratti.

“Adesso la Isoardi che in Rai lavora da ben prima del colpo di fulmine, of course. Un amore romano tra sedi tv e aule del Parlamento” commenta Maria Corbi.

Che, con un guizzo di perfida cortesia, gli regala il confronto nello stesso articolo con il tenero bacio che, dopo 40 anni di matrimonio, Mario Draghi, uno degli uomini più potenti del pianeta, ha stampato sulle labbra della moglie Maria Serenella in un prosaico supermercato tedesco. Con i croccantini per il cane nel carrello.