Salvini accelera la crisi: mozione di sfiducia a Conte in Senato. Sfida accettata

di Lorenzo Briotti
Pubblicato il 9 Agosto 2019 13:57 | Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2019 17:14
salvini conte foto ansa

Salvini e il premier Conte (Ansa)

ROMA – La Lega presenta in Senato una mozione di sfiducia al premier Giuseppe Conte. “Troppi no (da ultimo il clamoroso e incredibile no alla Tav) fanno male all’Italia che invece ha bisogno di tornare a crescere e quindi di andare a votare in fretta. Chi perde tempo danneggia il Paese e pensa solo alla poltrona”, afferma il partito guidato da Matteo Salvini.

Il vicepremier accetta quindi la sfida lanciata da Conte che in sala stampa a Palazzo Chigi aveva annunciato di volersi presentare in Parlamento per ricevere direttamente la sfiducia dalle Camere accusando il leader della Lega di voler interrompere l’esperienza gialloverde solo per “capitalizzare il suo consenso”. 

Salvini, che probabilmente avrebbe preferito le dimissioni immediate del premier, su Twitter ha intanto scritto: “Chi perde tempo vuole solo salvare la poltrona. Per qualcuno prima la poltrona, per noi prima gli italiani. No inciuci! No governi tecnici! No giochini di palazzo! L’Italia dei Sì non aspetta, la parola subito al Popolo!”. Il tweet è accompagnato da un video che lo ritrae commosso al comizio di ieri. 

Intanto a parlare è anche il leghista Claudio Borghi. Il presidente della commissione Bilancio dela Camera, su Twitter risponde indirettamente a Renzi che aveva accusato Salvini di scappare pur di non approvare la legge di Bilancio: “La bufala più ridicola è che Salvini ha fatto cadere il governo per NON fare la legge di bilancio. Guardate che se si sfiducia ad agosto invece che a settembre è proprio perché vogliamo fare la legge di bilancio. C’è tutto il tempo. Storia è piena di governi partiti dopo Ottobre”. 

Fonte: Ansa